Scatta la tassa sui conti correnti e libretti postali

Scatta a fine giugno il prelievo dell’imposta di bollo per 50 milioni di correntisti italiani. Nonostante l’emergenza coronavirus che ha portato il governo a spostare alcune scadenze fiscali la tassa applicata a tutti i conti correnti, anche esteri, non slitta. Il balzello ammonta a 34,20 euro per le persone fisiche e a 100 euro per gli altri soggetti giuridici ma le condizioni del proprio conto corrente potranno consentire una rateizzazione.

Inoltre c’è chi è esentato: non dovrà pagare chi è intestatario di un conto bancario che abbia un limite di giacenza media inferiore ai 5.000 euro. Esentate anche le carte prepagate, anche se dotate di Iban bancario, così come i conti correnti Paypal che non rientrano nella categoria “conti correnti bancari” e i correntisti con Isee inferiore a 7.500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *